Successioni

 

Come

Presso il CAAF CGIL Liguria troverete un servizio di assistenza e consulenza per le pratiche di successione con personale che ormai da anni operano nel settore, oltre la nostra esperienza troverete sistemi informatici adeguati alle nuove normative ed alla legge sulla privacy, inoltre tutti i nostri uffici  sono convenzionati con un notaio di fiducia.

il nostro servizio riguarda: la documentazione da preparare, la compilazione della dichiarazione di successione e delle volture catastali, la presentazione della dichiarazione e dei documenti allegati presso gli uffici finanziari, la preparazione e la presentazione della documentazione relativa alla riunione di usufrutto in caso di decesso dell’usufruttuario;

Inoltre per pratiche che non vengono svolte direttamente dal nostro personale, se vorrete vi verranno date indicazioni su professionisti presso i quali potrete recarvi per il completamento della pratica.

Documentazione necessaria:

Autocertificazione ATTO  DI MORTE e certificato di morte (anche se fotocopia)  rilasciato dal Comune

Autocertificazione STATO DI FAMIGLIA DI CIASCUN EREDE

Autocertificazione STATO DI FAMIGLIA DEL DECUIUS  ALLA DATA DEL DECESSO

Autocertificazione DICHIARAZIONE SOSTITUTIVA DELL’ATTO DI NOTORIETA’ ATTESTANTE  CHI SONO  GLI EREDI

TESSERA SANITARIA DEL DEFUNTO E  DI TUTTI GLI  EREDI

COPIE DOCUMENTI D’IDENTITA’ VALIDI  DI TUTTI GLI EREDI

ESTRATTO DELL’ ATTO DI MATRIMONIO DEL DEFUNTO SE CONIUGATO ALL’ATTO DEL DECESSO

VISURE CATASTALI (se disponibili) DEGLI IMMOBILI  OGGETTO DI SUCCESSIONE  E RELATIVI ATTI NOTARILI O SCRITTURE PRIVATE AUTENTICATE O EVENTUALI DICHIARAZIONI DI SUCCESSIONE (qualora la proprietà derivi da precedenti successioni)

CERTIFICATO DI DESTINAZIONE URBANISTICA DEI TERRENI eventualmente presenti in successione (DA RICHIEDERSI ALL’UFFICIO TECNICO DEL COMUNE OVE SONO UBICATI)
ATTI  DI DONAZIONE STIPULATI IN VITA DAL DECUIS

ATTI DI VENDITA STIPULATI DAL DECUIS  NEI 6 MESI PRECEDENTI IL DECESSO SE LA SUCCESSIONE E’ TESTAMENTARIA OCCORRONO DUE COPIE AUTENTICHE DEL TESTAMENTO REGISTRATO DAL NOTAIO.

IN CASO DI RINUNCIA ALL’EREDITA’  DUE COPIE ORIGINALI  DEL VERBALE  O DELL’ATTO DI RINUNCIA IN CASO  DI  PRESENZA DI CONTI CORRENTI, TITOLI, LIBRETTI DI    RISPARMIO, BUONI FRUTTIFERI ecc.,

CERTIFICAZIONE DELLO STATO PATRIMONIALE  RILASCIATO DALL’ISTITUTO DI CREDITO (Banca, Posta, Coop, ecc.) e una marca da bollo  da  € 16,oo.

N.B. Al primo appuntamento verrà richiesto un acconto di € 150,oo (iva compresa) per gli iscritti o  € 200,oo (iva compresa) per i non iscritti

AGEVOLAZIONI PER GLI ISCRITTI ALLA CGIL

 

Download documenti

AUTOCERTIFICAZIONE ATTO NOTORIETA’

AUTOCERTIFICAZIONE DI MORTE

AUTOCERTIFICAZIONE STATO DI FAMIGLIA

AUTOCERTIFICAZIONE STATO FAM. AL DECESSO

 

Quando

La dichiarazione di Successione deve essere presentata dagli eredi o legatari entro 6 mesi dalla data del decesso all’ufficio delle Entrate competente in base all’ultima residenza del defunto.

Per i decessi a partire dal 26/11/2003 tale termine è stato portato ad 1 anno.

L’attivo ereditario è costituito da tutti i beni e/o diritti che formano oggetto della Successione.

Non vi è l’obbligo della dichiarazione se l’eredità è devoluta al coniuge o ai parenti in linea diretta se l’asse ereditario non comprende beni immobili e ha un valore non superiore a (25.822,84 €).

Dal 25/10/2001 è stata soppressa l’imposta sulle Successioni; pertanto, i beni oggetto della dichiarazione saranno soggetti alle sole imposte ipocatastali.

A tal fine, si ricorda che l’art. 69 c. della Legge 342/00 ha esteso l’agevolazione “prima casa” agli immobili trasferiti a titolo gratuito mortis causa.

 

Voltura catastale

La domanda di voltura va presentata all’Ufficio Tecnico Erariale competente entro 30 gg. dalla registrazione dell’atto.

In caso di trasferimento mortis causa, alla domanda di voltura va allegata una copia della dichiarazione rilasciata dall’Ufficio delle Entrate e, se testamentaria da una copia del testamento.