detrazioni

 

Il modello 730 ti permette di recuperare molte spese sostenute durante l’anno

Novità Lavoratori rimpatriati
Per chi è tornato a lavorare nel nostro Paese è prevista l’imposizione fiscale solo sul 70% del reddito del lavoro dipendente prodotto in Italia.

Famiglia con almeno 4 figli a carico
Hai diritto ad una detrazione di € 1.200.

Riscatto anni di laurea
Hai diritto ad una deduzione dal 23% al 43%, in base al reddito, per il riscatto dei tuoi anni di laurea. Per le spese sostenute per un tuo familiare a carico spetta una detrazione del 19%.

Spese funebri
Hai diritto ad una detrazione del 19% per le spese funebri sostenute, anche in assenza di vincolo di parentela con il defunto, su un importo massimo di spesa di € 1.550 riferito a ciascun decesso.

Erogazioni liberali
Hai diritto ad una detrazione del 26% sulle erogazioni liberali a favore di:
• onlus su una spesa massima di € 30.000
• partiti politici su una spesa tra € 30 e € 30.000
(Per i versamenti alle Onlus, in alternativa alla detrazione, puoi beneficiare di una deduzione dal 23% al 43% su un importo massimo del 10% del tuo reddito).

Novità
• A decorrere dall’anno d’imposta 2016 è possibile fruire della deduzione del 20% sulle erogazioni liberali, le donazioni e gli altri atti a titolo gratuito, complessivamente non superiori a € 100.000, a favore di trust o fondi speciali che operano nel settore della beneficienza a tutela delle persone con disabilità grave.

Spese assicurative
Hai diritto ad una detrazione del 19% con due distinti limiti di detraibilità a seconda della tipologia di assicurazione:
• € 530 per vita e infortuni stipulata ante 2001
• € 530 per rischio morte o invalidità permanente
• € 1.291per non autosufficienza nel compimento degli atti della vita quotidiana.

Assegni di mantenimento all’ex coniuge
Puoi avere una deduzione dal 23% al 43%, in base al tuo reddito, sugli importi dell’assegno di mantenimento versati all’ex coniuge.

Spese veterinarie
Detrazione del 19%, al netto della franchigia di € 129 e fino ad un limite massimo di € 387 sulle spese sostenute per la cura di animali legalmente detenuti (veterinario, farmaci, ecc.).

Spese sostenute in favore di portatori di handicap
Ti spetta una detrazione del 19% sulle spese sostenute per:
• facilitare l’integrazione e l’autosufficienza dei portatori di handicap (acquisto auto, sussidi informatici, eliminazione barriere architettoniche, ecc.).

Novità
• per le persone con disabilità grave sono previste agevolazioni per le assicurazioni sulla vita destinate a garantire una rendita alla morte dei genitori. Per tali polizze l’importo massimo detraibile è di € 750 l’anno.
• assistenza personale in caso di non autosufficienza su un tetto massimo di spesa di € 2.100 con reddito inferiore a € 40.000.
Inoltre hai diritto ad una deduzione (dal 23% al 43% in base al reddito)delle spese mediche generiche e di assistenza specifica sostenuta anche per i familiari disabili non fiscalmente a carico.

Versamenti previdenziali e assistenziali
Puoi avere una deduzione dal 23% al 43% se hai sostenuto spese per:
• versamenti previdenziali e assistenziali a seguito di disposizioni di legge
• i contributi versati a forme pensionistiche complementari individuali.

Spese sanitarie
Hai diritto ad una detrazione del 19%, al netto della franchigia di € 129 su ticket, farmaci, spese mediche generiche/specialistiche o chirurgiche. I dispositivi medici (compresi gli occhiali) devono essere accompagnati da dichiarazione di conformità CE.

Speciale Scuola

Sono molte le detrazioni legate a scuola e sport

Rette asilo nido (pubblici e privati)
Hai diritto ad una detrazione del 19% su un importo massimo di € 632 per figlio.

Spese di istruzione
Hai diritto ad una detrazione del 19% sulle spese per la frequenza di scuole dell’infanzia, di istruzione primaria e secondaria di secondo grado su un importo massimo di spesa non superiore a € 564 per ciascun alunno (es. spese per la mensa, spese per servizi di pre e post scuola).
Ti spetta una detrazione del 19% anche sulle spese per istruzione e/o specializzazione universitaria (anche se sostenute all’estero).

Canoni di locazione
Detrazione del 19% su un importo massimo di € 2.633 per i canoni di locazione pagati per studenti universitari fuori sede (l’Università si deve trovare almeno a 100 km di distanza dal luogo di residenza).

Attività sportiva dilettantistica
Detrazione del 19% su una spesa massima di € 210 per ragazzo/a di età compresa tra i 5 e 18 anni.

Novità

School bonus
Driconosciuto un credito d’imposta pari al 65% (da ripartire in 3 quote annuali di pari importo) per le erogazioni liberali di ammontare fino a € 100.000, in favore degli istituti del sistema nazionale d’istruzione, effettuate nel corso del 2016 tramite bonifico bancario, utilizzando l’apposito codice IBAN.

Speciale Casa

Tra detrazioni vecchie e nuove…

RISTRUTTURAZIONI E RISPARMIO ENERGETICO
Puoi detrarre il 50% delle spese sostenute per ristrutturazioni della casa su una spesa massima di € 96.000 (il rimborso avverrà in rate di pari importo per 10 anni). Puoi detrarre il 65% delle spese sostenute per l’efficientamento energetico della casa (il rimborso avverrà in rate di pari importo per 10 anni).

ACQUISTO PRIMA CASA TRAMITE INTERMEDIARI
Puoi detrarre il 19% su una spesa massima di € 1.000 se ti sei servito di un’agenzia immobiliare.

MUTUI
Puoi detrarre il 19% sugli interessi passivi pagati fino a un massimo di € 4.000 per l’acquisto e fino a € 2.582 per costruzione o ristrutturazione della tua abitazione principale.

ACQUISTO O COSTRUZIONE CASA DESTINATA ALLA LOCAZIONE
Hai diritto ad una deduzione dal reddito complessivo pari al 20% delle spese sostenute (fino ad un massimo di € 300.000 da ripartire in otto quote annuali) per l’acquisto o la costruzione di immobili abitativi da destinare alla locazione entro sei mesi dall’acquisto o dal termine dei lavori di costruzione), per una durata complessiva non inferiore a otto anni.

Novità

CANONI DI LEASING
È riconosciuta una detrazione del 19% su un importo massimo di € 4.000 per i canoni di leasing pagati
nel 2016, e di € 10.000 in caso di riscatto, per l’acquisto di unità immobiliari da destinare ad abitazione
principale, ai contribuenti che, alla data di stipula del contratto, avevano un reddito non superiore a
€ 55.000. Il limite della detrazione raddoppia se il contribuente ha meno di 35 anni.

AGEVOLAZIONE IVA ABITAZIONE CLASSE A O B
Per coloro che nel 2016 hanno acquistato un’abitazione di classe energetica A o B dall’impresa costruttrice,
è riconosciuta la detrazione del 50% dell’IVA pagata.

VIDEOSORVEGLIANZA
Viene riconosciuto un credito d’imposta per le spese sostenute nel 2016 per l’installazione di sistemi di videosorveglianzadigitale o allarme, nonchè connesse a contratti stipulati con istituti di vigilanza, dirette alla prevenzione di attività criminali.

BONUS MOBILI
Alle giovani coppie, anche conviventi di fatto da almeno 3 anni, in cui uno dei due componenti non ha più di 35 anni e che nel 2015 o nel 2016 hanno acquistato un immobile da adibire a propria abitazione principale, è riconosciuta la detrazione del 50% delle spese sostenute, entro il limite di € 16.000, per l’acquisto di mobili nuovi destinati all’arredo dell’immobile.

DISPOSITIVI DI CONTROLLO
Viene riconosciuta una detrazione del 65% sulle spese sostenute a partire dal 2016 per l’acquisto, l’installazione e la messa in opera di dispositivi multimediali per il controllo da remoto degli impianti di riscaldamento e/o produzione acqua calda e/o climatizzazione delle unità abitative

… e quelle per chi affitta!

TUTTI GLI INQUILINI
Detrazione di € 300 se il reddito complessivo non supera € 15.494
Detrazione di € 150 se il reddito complessivo è compreso tra € 15.494 e € 30.987

INQUILINI DI “ALLOGGI SOCIALI” ADIBITI AD ABITAZIONE PRINCIPALE
Detrazione di € 900 se il reddito complessivo non supera € 15.494
Detrazione di € 450 se il reddito complessivo è compreso tra € 15.494 e € 30.987

TUTTI GLI INQUILINI CON CONTRATTO A CANONE CONCORDATO
Detrazione di € 496 fino ad un reddito complessivo di € 15.494
Detrazione di € 248 se il reddito complessivo è compreso tra € 15.494 e € 30.987

LAVORATORI DIPENDENTI CHE TRASFERISCONO LA RESIDENZA NEL COMUNE DI LAVORO O LIMITROFO
Detrazione di € 992 se il reddito complessivo non supera € 15.494
Detrazione di € 496 se il reddito complessivo è compreso tra € 15.494 e € 30.987
La detrazione spetta solo per i primi 3 anni e se il comune di nuova residenza è ad almeno 100 kme in una regione diversa da quella precedente.

GIOVANI INQUILINI DI ETÀ COMPRESA FRA 20 E 30 ANNI
Detrazione di € 992 se il reddito complessivo non supera € 15.494
La detrazione spetta solo per i primi 3 anni e l’abitazione deve essere diversa da quella dei genitori.